Burn out: quanto ti costa?

Definizione di burn out:

Sindrome da stress lavorativo, caratterizzata da esaurimento emotivo, irrequietezza, apatia, depersonalizzazione e senso di frustrazione.

Credo che sia capitato almeno a tutti di sentirsi così: quando hai troppe cose da fare, quando non sai cosa, come ed a chi delegare parte del tuo lavoro e delle responsabilità.

Alcune cose le puoi fare solo tu, ma hai provato ad analizzare a tavolino cosa invece fai per abitudine o per mania di controllo ed invece potresti trovare una persona che se ne occupi al posto tuo?

Ti vedo, stai già pensando: è un costo.

Fermati, prova a dire è un investimento.

Le cifre, i numeri ed i conti a fine mese fanno paura a tutti ed io sono una testimonial (ora si dice influencer) perfetta dell’avere piani alternativi ma ho dovuto riconoscere anche io che alcune cose vanno delegate a chi le sa fare meglio.

Ho fatto da commercialista di me stessa e del mio nucleo familiare per tanto tempo, ho studiato quello che mi serviva e me la sono sempre cavata eppure ora non ci riesco più. L’aumento del lavoro ma anche il burn out mentale da sovraccarico mi stavano schiacciando, il commercialista è un costo però lo “tolleri” perchè tu quelle cose non le sai fare.

Ed allora, perchè non lo fai anche per altro? Perchè se la tua testa è occupata dal fare tutto in solitaria prima o poi qualcosa ti scappa di mano e ti trovi a mettere delle pezze enorme a cose che si potevano evitare.

Questa riflessione nasce dopo aver avuto una chiacchierata con la consulenza gratuita con una splendida donna che fa trattamenti olistici. Mi ha detto:

“Sai Anna, io non sono brava coi social non ho pazienza. So che devo farlo, ci ho provato ma non è il mio. Credo che ognuno debba fare il suo, io mi sento soffocare all’idea di farlo e facendolo male sento di sprecare tempo ed energie che potrei investire in altro.”

Mi è venuta voglia d’abbracciarla attraverso lo schermo perché la capisco è lo stesso sentimento che ho per le pulizie di casa o stirare che devo fare ma odio e le delego volentieri a chiunque (anche al gatto se non fosse così furbo da evitarlo).

Il burn out per magia non sparirà, però diminuendo le variabili che lo vanno a nutrire puoi recuperare parte di te e concentrarti sulla tua unicità che è quello che darà sempre valore al tuo lavoro ed alla tua vita.

Fidati di chi ha già fatto certi errori.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.